Articoli marcati con tag ‘Recensione unmask’

“Sophia told me”: un interessante lavoro degli Unmask

unmaskLa cultura della maschera da sempre ha affascinato ed attratto, da Socrate a Schopenhauer, da Nietzsche, ad Oscar Wilde, e altri che potremmo citare, fino ad oggi in cui sempre più spesso le band trovano affascinante l’idea di presentarsi al proprio pubblico con una maschera. Quale altro mezzo più ambiguo dietro il quale nascondersi? Quale modo migliore per tener la verità nascosta e custodire la propria intimità e profondità? La maschera diviene simbolo del mistero, dell’incertezza e del dubbio.

Gli Unmask invece hanno scelto un viaggio a ritroso, in cui non è più la band a celarsi dietro la maschera, preferendo spogliarsi dalla stessa e mostrare al pubblico un percorso interiore nudo e sincero. Nasce il primo lavoro degli Unmask: “Sophia Told Me”. Il disco conserva un carattere psichedelico e seducente, contenuto nei dieci brani di cui è composto e rappresentato da profondi dialoghi che vedono come protagonisti l’individuo e Sophia, figura eccentrica e protagonista nell’intero disco, colei che conduce l’individuo verso il già citato cammino interiore. Un sound emozionante e profondo, privo di ogni eventuale barriera tra la band e l’ascoltatore. Così la band rivela un’intensa dinamicità espressa attraverso un viaggio in cui il proprio “Io” si svela percorrendo note Rock  indirizzandosi verso una sorta di Dark/Ambient.
“Within My Soul” è un brano estremamente interessante e psicologico.  E’ importante l’ascolto del testo, un dialogo il cui tema principale è l’alternanza tra decisioni e pentimenti che si susseguono, completati da un sound altrettanto incostante ed irregolare. La chitarra diviene graffiante a tratti, arricchendo il brano ed addolcendolo allo stesso tempo. L’atmosfera muta dopo il terzo minuto a partire dal quale prevale l’atteggiamento più duro e fortemente rock.  Anche “Sleepless Night” è un altro brano da considerare tra i migliori dell’intero disco. L’inizio è eseguito da una voce malinconica e da un riff di chitarra che contribuisce a dare quell’aria misteriosa e curiosa. Qui si racconta di una notte insonne e del caos al quale si và incontro in questi momenti. Ritmi che variano senza mai appesantire il brano e suoni che si incontrano e si scontrano opportunamente caratterizzano il brano sostenendo quella sensazione di malinconia che si forma man mano che il brano procede. E’ interessante anche come “All I Need” viene proposta in due versioni, entrambe segueno la stessa linea melodica ma eseguite in modalità diversa. La prima, viva ed energetica, in cui il sound è espresso da un rock pieno e ricco. La seconda “All I Need (reprise)” è calma e quieta, caratterizzata da un’ atmosfera volutamente lenta condotta da note che si muovono e spaziano tra chitarra e tastiera. Un continuo crescere di emozioni e sensazioni vengono avvolte e racchiuse in questo ultimo brano in cui la presenza di Sophia si rivela definitivamente.
Bastano pochi ascolti per capire che il primo lavoro degli Unmask non è un semplice LP ma un prodotto di notevole spessore che merita di essere apprezzato sia per la tecnica musicale e compositiva, sia per gli spunti profondi ed intensi che i testi offrono continuamente. E se chi bene inizia è a metà dell’opera, gli Unmask non dovrebbero avere problemi a diffondere la propria musica ed in particolare questo disco, fluido e scorrevole, ben studiato e curato in ogni aspetto.

“Sophia told me” è un LP che si discosta dalla superficialità come pochi sono riusciti a fare. Non poteva mancare il nostro giudizio chiaramente positivo e pertanto cogliamo l’occasione per complimentarci vivamente, sperando di sentir parlare presto di un nuovo lavoro da parte della band romana.

Tracklist:
1. Be twin(s)
2. Maybe tomorrow
3. All I need
4. Within my soul
5. New world
6. Voice of hush
7. Sleepless night
8. Walking
9. Forest spirits
10. All I need (reprise)

Componenti:
Ignazio Iuppa: voce, piano e synth
Dario Santini : batteria
Daniele Scarpaleggia : basso
Claudio Virgini : chitarra

MySpace: http://www.myspace.com/unmask
Sito Web: http://www.unmask.it/

[Recensione a cura di Ida Parlavecchio]