Articoli marcati con tag ‘recensione sintetico’

Pop-rock elettronico direttamente da Palermo con i Sintetico

iSinteticoLi abbiamo scoperti in versione live, li abbiamo ospitati in studio durante una nostra puntata ma non è bastato, così abbiamo deciso di recensirli!
Parliamo de i Sintetico, la band palermitana che dal 2005 ad oggi ha alle spalle concorsi, demo ed attività live piuttosto intense e che è riuscita a plasmare un proprio sound sempre più originale e personalizzato, nato da evidenti influenze pop abbinate verso un più intenso rock elettronico. L’EP, di freschissima uscita ed a cui con orgoglio è stato dato lo stesso nome di “Sintetico”, ne è testimone.
Un disco sicuro e pieno di sé che condivide con chi ascolta un importante percorso musicale che dalle origini ad oggi si è condensato in cinque profonde ed elettrizzanti tracce. Estremamente radiofonici, espressivi e colmi di forte vitalità, tali brani lasciano colpiti, dal vivo, in radio, in cuffie..
Uscendo dagli schemi, dunque, i Sintetico stanno costruendo un castello musicale leggero ed equilibrato, semplicemente incastrando ogni suono ed offrendo uno stile omogeneo ed esclusivo.
A parte le distanze” è la traccia che apre l’Ep. Un brano che valorizza particolarmente la voce di Eva, sempre bravissima a saper gestire le tonalità della propria voce offrendo anche qui, come in ogni brano, quel tocco ormai proprio della band, dolce e deciso al tempo stesso. Così come in “Mani in alto”, non passa inosservato il carattere espressivo della cantante che spesso suscita un carattere interpretativo lievemente introspettivo. Ne “La vita che vorrei” possiamo far tanto di cappello ai musicisti che propongono un ambiente forte e suggestivo già dall’intro e poi spesso durante il brano, durante il quale gustiamo un clima quasi “electro-orientale”, grazie agli effetti e ai suoni che Nicolò, Felipe e Fabrizio dimostrano di saper ben giostrare. “Senz’aria” è il brano che ha visto la collaborazione di Lucariello (ex cantante degli Almamegretta) che è possibile ascoltare nella seconda metà della traccia. Infine è “Foglie senza tempo” a chiudere l’EP con coerenza e fedeltà allo stile che i Sintetico ormai hanno fatto proprio.
I Sintetico sono il risultato dell’unione di quattro musicisti che si completano e si alimentano a vicenda come un circuito elettrico. In particolare ciò che fa colpo dei Sintetico è la spontaneità e la trasparenza che riescono a mostrare rendendosi accessibili e vicini.
Sinceramente crediamo molto in questa band che ha tutti i requisiti per poter divenire una delle più amate della musica italiana!

In bocca al lupo davvero, ragazzi, da parte di tutto lo staff di Rock Revolution!!

Tracklist:
1. A parte le distanze
2. Mani in alto
3. La vita che vorrei
4. Senz’aria (Feat. Lucariello)
5. Foglie senza tempo

LineUp:
Eva Favarò: Voce
Nicolò Florio: Chitarra e Synth
Felipe Prefetti: Batteria e Programmazione
Fabrizio Nicolosi: Basso e Synth

MySpace: http://www.myspace.com/isintetico
WebSite: http://www.isintetico.it/

[Recensione a cura di Ida Parlavecchio]

livestreaming