Articoli marcati con tag ‘Ivan Antonio’

DIASTEMA: “Succede Che” è il singolo che anticipa l’album in uscita alla fine dell’estate

DiastemaEcco il singolo incluso in un Ep che raccoglie il percorso della band campana: dal premio Mia Martini alla vittoria a Sanremo Lab, dalla canzone con Laura Bono a Sanremo nuova generazione 2010

Succede che (Guarda il video): Nuova canzone scritta da Laura Bono. La canzone fa parte della compilation di nuovi talenti che hanno partecipato al sanremo lab. Con questa canzone sono arrivati alla finale delle selezioni nella categoria delle giovani proposte.  Succede di innamorarsi perdutamente, quindi meglio viversela, perché magari non ricapita.
Ogni istante: (Feat. Laura Bono) L’amore non ha nè confini nè limiti,  non ha bisogno di date nè di unità di misure. Se a 20  anni vieni travolto da una passione che guarda il mondo da un altro parallelo, puoi darle tutto quello che  hai, ma la vita spesso non viaggia in sintonia e le storie finiscono di vivere perché all’amore si interpone la ragione.
Ormai: Gli amori non corrisposti lasciano sempre un gusto amaro. L’amore quello semplice,  pulito, che sorge da un intesa tra i banchi del liceo; ma se lei è bellissima e non ti vede non saprà mai cosa hai provato,  anche se il nostro destino ti ha portato a vivere nella stessa città.
Scusami: Può accadere che il tuo io possa trasmetterti,  tra mille difficoltà,  che questa vita impone il dover chiedere scusa a qualcuno, per qualcosa, anche la più banale, che non le hai dato. O peggio, distratto dal rumore dei tuoi giorni proiettandoti oltre il possibile, hai perso il filo conduttore tra te e lei. E allora scusami
Dentro me:  Tra le storie c’e sempre la più bella, la più intensa, quella che lascia delle ferite dentro. Puoi rifugiarti nel suono, cercare di non sentire il cambio delle stagioni ma resta il fatto che lei ormai è dentro di te.

Nell’estate del 2003 Bruno Falanga (chitarre), Giuseppe Esposito (batteria), Errico Marrazzo (basso), Ivan Antonio (tastiere) e Gianni Leo (voce) fondano i NEUMA (nome in seguito cambiato nell’attuale DIASTEMA). Durante questi anni, approfittano di ogni occasione per esibirsi e rendere partecipe il pubblico della passione che li accomuna. La Band inizia il proprio percorso dapprima eseguendo cover degli indimenticabili Queen, dei Pink Floyd e di molti altri artisti stranieri e italiani che hanno fatto la storia della musica prima di iniziare a comporre ed arrangiare brani inediti. Nel 2006 concorre quasi per gioco al suo primo festival Premio MIA MARTINI, superando con successo tutte le selezioni ed entrando a far parte dei sette finalisti. Proprio così il giorno 08.10.2006, a Bagnara Calabra, si è addirittura guadagnata il diritto ad esibirsi sotto i riflettori e le telecamere di RAI DUE. Dopo il Premio Mia Martini la band decide di cambiare nome scegliendo appunto DIASTEMA che, in musica antica, indica uno spazio musicale. Col nome DIASTEMA, nell’ottobre del 2006, si iscrive all’Accademia di Sanremo Lab, che in quell’anno vedeva iscritti ben 340 concorrenti. Dopo decine di selezioni, i DIASTEMA riescono ad entrare nella rosa dei 12 vincitori dell’Accademia 2006 e, di conseguenza, ad esibirsi al cospetto del Direttore Artistico Pippo Baudo sfiorando l’occasione di calcare il prestigioso palco del Teatro Ariston. Subito dopo le selezioni del 2006, viene distribuito sui canali radiofonici e televisivi il primo singolo e videoclip dal titolo “SCUSAMI”, che raggiunge il 30° posto nella classifica Audiocoop. Il 15 Settembre 2007 è uscito il secondo singolo dei DIASTEMA e il relativo video dal titolo “ORMAI”” (anche quest’ultimo entrato nella classifica di Audiocoop). Da febbraio 2009, viene distribuito sui canali radiofonici e televisivi, un nuovo singolo dal titolo “OGNI ISTANTE” che vede la collaborazione e partecipazione di LAURA BONO.  Supportati dalla produzione artistica di RENATO DROGHETTI, nello studio di pre-produzione (DIASTEMA STUDIO’S) la band lavora al primo disco “Via Lontano”.

MySpace: http://www.myspace.com/diastemaband
Sito Web: http://www.diastema.org