Articoli marcati con tag ‘Gaetano Morbioli’

Esce il secondo singolo di JACOPO RATINI: “Ho Fatto i Soldi Facili”

Jacopo ratiniDopo il successo di “Su questa panchina”, presentato al Festival di Sanremo 2010 esce il secondo singolo di JACOPO RATINI che da anche il titolo al disco HO FATTO I SOLDI FACILI (Universal).
Il brano è ironico e riflessivo ed è una finestra sulla società odierna e sull’irrefrenabile smania delle persone di voler fare i “soldi facili”. Un Bisogno compulsivo di uscire dall’anonimato, che porterà il protagonista della canzone a passare il resto dei suoi giorni in un monolocale meno prestigioso di quello da lui sognato: la prigione.Il Videoclip è stato girato da Paolo Marchione (già regista di Valerio Scanu, Broken Heart College, Bud Spencer Blues Explosion e tanti altri artisti del panorama italiano). Nel Video Ratini interpreta la parte di un Clochard, in cerca di fortuna, per le vie  del centro di Roma.

Jacopo Ratini è un ventottenne romano, cantautore, scrittore di poesie e racconti brevi, laureato in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. A Settembre 2008 vince il premio per la Personalità Artistica, aggiudicandosi anche il Podio (Secondo classificato) del Concorso Nazionale per la Canzone d’ Autore “MUSICA CONTROCORRENTE”.
A Novembre 2008 vince il “TOUR MUSIC FEST” come miglior cantautore, esibendosi al Piper Club, storico locale romano, tempio della musica nazionale ed internazionale. A Gennaio 2009 il video della sua canzone “STILE ANNI 60” è stato selezionato dalla commissione RAI tra i finalisti di “SANREMOWEB 2009”.  Nello stesso mese vince il “ROMA MUSIC FESTIVAL” come miglior cantautore. A Giugno dello stesso anno vince “MUSICULTURA 2009” con la canzone “STUDIARE, LAVORO, PENSIONE E POI MUOIO”, brano trasmesso per diverse settimane da RADIO UNO RAI, di cui è stato girato un Videoclip in collaborazione con la GEM Produzioni e la Zero3 Productions.  A Luglio vince il “PREMIO LUNEZIA 2009” come miglior cantautore emergente. A Novembre 2009 è selezionato dalla RAI tra i migliori “Nuovi Talenti” e si esibisce a Roma, in un concerto, insieme ad alcuni Big della musica italiana.  A Dicembre vince “SANREMOLAB 2009″. Questa vittoria gli consente di partecipare, a Febbraio 2010, alla sessantesima edizione del “FESTIVAL DI SANREMO” con il brano “SU QUESTA PANCHINA”, di cui è autore e compositore, e di cui è stato girato un Videoclip con la regia di Gaetano Morbioli.
A Febbraio 2010 esce il suo primo album ufficiale dal titolo “HO FATTO I SOLDI FACILI”, prodotto dalla Universal.

MySpace:
http://www.myspace.com/jacoporatini

“Ho Fatto i Soldi Facili” on YouTube
http://www.youtube.com/watch?v=6ZFqrMdzuNs

Singolo e video per il ritorno dei L.ego

l.egoMIA è il primo brano estratto dal disco “Con il dovuto distacco” dei L.ego
Una canzone lineare e cadenzata, la semplicità del testo ne evidenzia l’efficacia comunicativa.
“Mia” è un momento di solitaria e serena sensazione di perdita, il dolce- amaro della malinconia nelle parole “ti penso”.  Il videoclip parte  dall’ispirata favola “Il soldatino di piombo” di Hans Christian Andersen e dalle ambientazioni di Toy story. Ideato e scritto dalla stessa band il video è prodotto dalla run multimedia di Gaetano Morbioli, la regia è di Enrico Tomei. La storia racconta le vicende di due giocattoli innamorati e dei due bambini che li acquistarono separandoli per molto tempo…

Nel 2002 5 musicisti della provincia Trevigiana  iniziano a lavorare ad alcuni brani con l’unico fine di proporli all’interno di un concorso musicale locale, tutti infatti militano già in tre diverse formazioni e questa esperienza sembra non andare oltre al side project. L’immediato riscontro di pubblico e la particolare alchimia formatasi dai diversi background musicali inverte le sorti di una band che vanta una formazione tutt’ora invariata: nascono i l.ego. Nel 2003 viene registrato un primo demo (l.ego), che distribuito gratuitamente diviene un buon veicolo promozionale; il cd svela il primo orientamento artistico della band che si muove tra un indie rock e qualche primo tentativo elettronico new wave (i più coraggiosi lo paragonano ai primi Litfiba), i testi da questo momento saranno solo in Italiano. La band si iscrive a quanti più concorsi musicali possibili, i risultati sono incoraggianti: finalisti di rock targato Italia, vincitori di Emergenza live festival e altri ottimi risultati . Nel 2005, durante alcune sessioni di registrazione presso il Majestic studio di Venezia il gruppo conosce Giacomo Molon (produttore artistico) con il quale lavorano a “canzone sbagliata”, e questo brano sancirà l’inizio di una stretta collaborazione che porterà alla realizzazione del primo album. Così nel 2006 i l.ego registrano il disco “luci a terra” con l’editore Enrico Rovelli che crede nel progetto e diviene il manager del gruppo. L’album esce nel giugno dello stesso anno per l’etichetta Makno Music-Delta dischi e vende circa 2000 copie senza una particolare promozione alle spalle, le recensioni sono piuttosto discordanti: alcune tendono ad esaltare il lavoro altre a stroncarlo completamente. Verranno realizzati circa 20 concerti organizzati dalla band,ognuno di essi trova una buona risposta di pubblico grazie anche all’attenzione che il gruppo da sempre riserva alla dimensione live. Nello stesso anno viene fondata la L.ego s.r.l., società che si occupa di tutte le attività inerenti alla stessa band. Nel 2007 viene realizzato un videoclip lowbudget della canzone “giacca blu” contenuta in “luci a terra” che ha come unica destinazione il web e vede la partecipazione della band al completo in una microstoria allegorica dove la protagonista è un’ improbabile giacca blu (http://www.youtube.com/watch?v=fLfC8fx0Wjw). Il 2008 è un anno piuttosto buio che vede il gruppo rinchiuso nella propria sala prove alla ricerca di nuove soluzioni, preoccupato da un saltuario ed inconcludente rapporto con l’etichetta discografica che non sembra interessarsi più di tanto al progetto. Tale condizione porterà tuttavia ad una empatica sinergia tra i componenti della band che proprio in questi mesi iniziano a scrivere gran parte dei nuovi brani che andranno a comporre il secondo disco. Così i l.ego chiudono definitivamente i rapporti con la precedente etichetta ed iniziano la pre-produzione del nuovo album. Le registrazioni si divideranno tra il level studio di Treviso e le Officine Meccaniche di Milano. La produzione artistica è sempre affidata a Giacomo Molon  completamente immerso e partecipe già dalle prime composizioni e perfettamente integrato nella dimensione del gruppo. Nel “tempio” di Mauro Pagani i L.ego incontrano Taketo Gohara che oltre a curare alcune registrazioni si occuperà di tutto il mix che si concluderà con il mastering dei Nautilus studios sempre in Milano. Così nel gennaio del 2010 i L.ego pubblicano  “con il dovuto distacco”, completamente prodotto dalla l.ego s.r.l., il disco muove la più che mai accentuata componente eclettica della band e denota una certa svolta pop.
Gli episodi sono molteplici: dalla condivisa composizione dei brani allo scambio dei ruoli dei componenti, dalle citazioni colte alla collaborazione con la drag-diva Lala’ McCallan ospite in due brani.

MySpace:
http://www.myspace.com/mylego
Sito Web:
http://www.l-ego.com
“MIA” – official VIDEO
http://www.youtube.com/watch?v=zRL4f8Mpqes&feature=related