La canzone, dopo essere stata interpretata sul palco del PREMIO TENCO, sarà presentata in tv a PARLA CON ME.
Oltre ai fedeli ALMALIBRE è interpretata da RAPHAEL e BUNNA degli Africa Unite

Zibba e Almalibre incontrano il meglio del reggae italiano reinterpretando questo brano insieme a Bunna (storico Leader degli Africa Unite) e Raphael (astro nascente della black music e Ledader degli Eazy Skankers). Radio Version in cui il ritmo in levare si insinua tra note bluesy e citazioni creando un sound originale ed emozionante. Un testo che si promette di non parlar d’amore mentre lo fa, scritto in una fredda notte in cui anche Manuel Agnelli (Afterhours) e Niccolò Fabi hanno contribuito regalando a Zibba una parola ciascuno (quelle del titolo).
Il trio di voci, che collabora in un tributo a Bob Marley che sta girando la penisola, si incontra in questa canzone dai toni invernali come dimostra lo splendido video curato da Stefano Poletti (miglior regista italiano 2010) e girato per le vie di Varazze, città natale del cantautore ligure.
Una delle più interessanti realtà del nuovo cantautorato italiano. In bilico tra il roots rock e la poetica dei grandi cantautori. Dopo il successo di “Senza Smettere di Far Rumore” esce nell’aprile 2010 il disco “UNA CURA PER IL FREDDO” (Volume!/Universal/Cramps), un groviglio di poesia anima e sudore ricco di contaminazioni, fusioni di stile e collaborazioni.
Un lavoro importante. Quindici canzoni. Quindici storie. Vissute e raccontate come solo chi vive per la musica riesce a fare e arricchite dalla bravura dei musicisti, dalla ricerca dei suoni e delle atmosfere capaci di catapultare la nostra mente dove spesso solo i sogni riescono ad arrivare. Al disco prendono parte ospiti eccezionali come Rigo Righetti (storico bassista di Liguabue con il quale la band effettua un tour nel 2009), Francesco Forni, Pippo Matino, Paolo Bonfanti e molti altri. Mixato da Sandro Franchin e masterizzato negli studi Nautilus, “UNA CURA PER IL FREDDO” è pronto per il grande pubblico e le soddisfazioni non tardano ad arrivare. La band viene infatti invitata al prestigioso Premio Tenco 2010. Negli anni Zibba e Almalibre calcano palchi importanti, da quello del Primo Maggio di Roma fino ai live come supporter di artisti quali Goran Bregovic, Hot Tuna, Robben Ford, Vinicio Capossela, Jack Bruce, Tonino Carotone, Africa Unite, Bandabardò, Modena City Ramblers e Davide Van De Sfroos superando i mille live in dieci anni, e arrivano alle radio di tutta la penisola grazie ai singoli, come ad esempio “Margherita” cantata in coppia con Tonino Carotone nel 2009, che diventano colonna sonora delle giornate di molti. A rafforzare l’idea degli addetti ai lavori, ovvero il pensiero che Zibba è pronto per il grande pubblico, arrivano altre grandi soddisfazioni: nascono in italia due cover band che rifanno le canzoni del cantautore e numerosi fans club sparsi in tutto il paese. Scelti come band del dopofestival di Sanremo 2010, Zibba e Almalibre da anni si fanno notare anche nel piccolo schermo. Alcune canzoni vengono scelte per i servizi del programma Mi Manda Rai Tre, e partecipano a trasmissioni come Top Of The Pops, CdLive e Talent1. Ma la vera forza di questo cantautore e della sua band sta nel Live: Un viaggio intimo, in un mondo fatto di parole calde. Vita di tutti i giorni, sesso, amicizia. Vene pulp e bukowskiane accostate a messaggi diritti alla pancia e all’anima. Finestre sull’umanità e sulle sue infinite sfaccettature. Rock di strada. Odore di osteria. Una calda coperta sdraiata sull’ascoltatore. Un romantico bastardo gentiluomo con una grande voglia di arrivare al cuore della gente.

ZIBBA & Almalibre
www.zibba.it

Condividi!
    The following two tabs change content below.
    Super-redattrice di Rock Revolution!! Organizza tutte le interviste con le band e gestisce i rapporti con le etichette e le agenzie di comunicazione.

    Ultimi post di Ida Parlavecchio (vedi tutti)